L’ultima generazione di Actros, la stella di casa tedesca, nasce come risposta innovativa al trasporto di linea: le sette cabine, di cui ben cinque con pianale piatto, presentano alcune delle più importanti novità nell’ambito degli allestimenti d’interni. La separazione tra postazione di lavoro e zona giorno, ad esempio, riscrive le dinamiche per chi è alla guida, per il massimo comfort garantito soprattutto agli autisti costretti a passare numerose ore al voltante. Inoltre la nuova plancia di comando, il motore a sei cilindri ed il telaio studiato per garantire livelli di sicurezza sempre più elevati completano l’avveniristico asseto di Actros. Tra le caratteristiche del nuovo gioiello di casa Mercedes è importante sottolineare la capacità di rispettare gli standard di emissioni Euro 6 senza scendere a compromessi con le prestazioni. I vantaggi in termini di risparmi sono consistenti, con un guadagno di circa il 5% rispetto al fratello minore Euro 5, a cui bisogna aggiungere un calo dei consumi di AdBlue, di oltre il 30%. Non solo praticità, quindi, ma anche costi più contenuti rispetto ai principali competitor di categoria.

Sicurezza e performance: Actros rappresenta il top di gamma

I motori del gigante teutonico sono in grado di stabilire nuovi parametri standard nel mercato: i BlueEfficiency Power, infatti, sono dotati di ben 3 propulsori a sei cilindri in linea, che riescono a coprire livelli di potenza da 238 CV a 625 CV, con una coppia che arriva fino a 3.000 Nm e che entra in azione già al raggiungimento dei 1.000 giri/min, anche se le prestazioni più interessanti vengono fatte registrare a 1.400 giri/min. Anche sotto il profilo della sicurezza, Actros garantisce livelli davvero elevati, grazie a numerosi strumenti all’avanguardia come la regolazione della distanza, il sistema anti sbandamento, lo Stability Control Assist e l’interessantissimo Active Brake Assist 3, che permette di attivare la frenata automatica d’emergenza in caso di ostacoli improvvisi.

Tecnologia ai massimi livelli con Mercedes-Benz

A completare le dotazioni del nuovo Actros ci pensa l’elevata tecnologia ed i sistemi telematici innovativi di cui è dotato. Oltre all’Active Brake Assist 3 di ultima generazione, il gioiello tedesco monta il Predictive Powertrain Control che, abbinato al motore OM 471, garantisce un ulteriore 5% nel risparmio generale di carburante. Il Tempomat, infine, nascosto dal PPC, assiste i piloti alla guida, acquisendo i dati dalle mappe cartografiche. Inoltre, grazie al GPS, l’elettronica del veicolo viene modulata in base alle caratteristiche del percorso, per la massima ottimizzazione dei consumi complessivi.

Previous post

Con ZED il trasporto merci diventa green

Next post

Autotrasporto 2.0: Volvo Trucks lancia un reality

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *