Tutto è nato dall’idea di migliorare ed ottimizzare le dinamiche legate al raccolto della canna da zucchero in Brasile. Un’esigenza precisa, studiata nei minimi dettagli da parte di Volvo, che dopo ingenti investimenti in ricerca e sviluppo, ha dato vita ad un veicolo ultra innovativo, autosterzante, in grado di aumentare la produttività dei coltivatori di canna da zucchero. Il camion, appena nato all’interno della linea Volvo Trucks, può essere utilizzato per trasportare rapidamente il raccolto, grazie alla sua grande capacità di sterzaggio. Muoversi nelle strette vie dei campi, senza danneggiare gli arbusti giovani che ogni anno vengono piantati, non sarà più un problema. Un vantaggio in termini operativi, ma soprattutto produttivi: basti pensare che, ogni anni, circa il 5% del raccolto si perde perché le piante vengono schiacciate dai camion più “impacciati”. Non solo: il terreno, compattato dai veicoli in movimento, diventa meno ricettivo, stagione dopo stagione. Ora, grazie alla soluzione di Volvo Trucks, più funzionale e leggera rispetto al passato, sarà possibile dire definitivamente addio agli sprechi.

I test sul campo hanno dato risultati positivi

Per testare la bontà delle innovazioni di Volvo Trucks, sono state effettuate alcune prove sul campo. Le immense aree di coltivazione brasiliane sono stati utilizzate per verificare le capacità del prototipo del veicolo autosterzante firmato Volvo Trucks. I risultati sono stati eccellenti: il camion, che consente anche una guida automatica, ha evitato di danneggiare il terreno e le piantagioni, migliorando la quantità e la qualità delle estrazioni. Sulla base di queste evidenze, si stima che il potenziale incremento dei raccolti potrà arrivare a toccare le dieci tonnellate per ettaro all’anno. Un grande passo avanti rispetto a quanto accade oggi in quelle zone: attualmente, infatti, vengono utilizzate mietitrebbie e camion a guida manuale, che procedono in fila, a bassa velocità. Quando un veicolo è pieno, il truck successivo si avvicina alla mietitrebbia per stoccare la parte restante di raccolto: in questo modo, la sfida principale di ogni giorno è legata al mantenimento della stessa velocità della mietitrebbia, stando attenti a non schiacciare le piante presenti sul percorso. Ora, con Volvo Trucks, tutto sarà più semplice.

Grande soddisfazione per questa assoluta novità

Volvo Trucks, con il nuovo camion appena lanciato, è riuscita a risolvere un grande problema operativo. Come confermato da Paulo Meneguetti, Finance and Procurement Director di Santa Terezinha, una delle più grandi aziende operanti nel settore della canna da zucchero, che ha spiegato come, con l’aiuto della soluzione ideata dall’azienda scandinava, ora si possa aumentare la produttività non solo per un singolo raccolto, ma per l’intero ciclo di vita della pianta.

Nuovi obblighi per trasporto delle merci pericolose
Previous post

Trasporto merci pericolose: ecco i nuovi obblighi per le aziende

innovativo sistema telematico per la monitorare la salute del veicolo
Next post

Con FleetBoard Connectivity Platform la salute del camion è sotto controllo

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *