La musica è una preziosa alleata per i camionisti, che in lei possono trovare una fedele compagna per affrontare viaggi lunghi e stressanti. Ma qual è la musica migliore per i camionisti? La domanda è lecita poiché va comunque scelta la musica più indicata in base ai diversi contesti e alle situazioni.

Inoltre una musica troppo forte è sconsigliata in contesti dove c’è molto traffico, quando si guida su strade urbane o quando si fanno manovre pericolose o complesse.

Un piccolo errore potrebbe risultare fatale, soprattutto quando si è alla guida di mezzi voluminosi e grandi come i camion. In questo articolo forniamo alcuni consigli preziosi non solo sulla musica migliore da ascoltare, ma anche sulle modalità.

Musica, una fedele alleata per i camionisti

Secondo un recente sondaggio ben 9 camionisti su 10 hanno dichiarato di ascoltare musica mentre guidano. Benché la musica è una preziosa compagna di viaggio mentre si guida, è opportuno sapere che non tutte le canzoni sono adatte per guidare, almeno in determinati contesti poiché possono influire sull’attenzione, sulla capacità di reazione, sul livello di stress e addirittura sul battito cardiaco.

Quando si effettuano manovre complesse è preferibile optare per una musica calma e rilassante, abbassare il volume o spegnere direttamente la radio. Detto ciò la musica è in grado di amplificare gli stati d’animo: il rock aiuta a canalizzare altrove la rabbia, mentre melodie calme e rilassanti attenuano il senso di tristezza.

Qual è la musica migliore per i camionisti?

La musica migliore per i camionisti non esiste, o meglio, dipende dal contesto. Buona parte dei camionisti ha detto comunque di preferire la musica rock, forse perché è associata ad uno stile di vita “on the road”. E chi è più “on the road” degli autotrasportatori?

Come detto è importante comunque scegliere le canzoni in base al contesto circostante. Su strade urbane possono comparire ostacoli improvvisi e inaspettati, quindi è meglio ascoltare canzoni lente e a basso volume per sentire clacson, avvisi e per avere una soglia dell’attenzione piuttosto alta.

Su strade extraurbane c’è il pericolo di rilassarsi eccessivamente e quindi, per prevenire la stanchezza, l’antidoto migliore è una bella playlist rock con il volume leggermente più alto. Negli ingorghi potrebbe aumentare lo stress e la rabbia e quindi, per evitare un atteggiamento troppo aggressivo al volante, la scelta ideale è una musica classica o rilassante.

4 consigli preziosi per i camionisti

Bisogna trovare il giusto equilibrio tra volume e scelta delle canzoni e per farlo ecco alcuni 4 utili consigli:

  • preparare una playlist. In realtà molti camionisti hanno ammesso di preferire la radio alla playlist. Tuttavia non è affatto una cattiva idea preparare diverse playlist, contenenti vari tipi di generi musicali, così da scegliere quelle più indicate a seconda del contesto;
  • evitare distrazioni. La musica è contagiosa e in alcune circostanze può invogliare a ballare o a simulare il suono di strumenti musicali, come batteria e chitarra. Bisogna però tenere a bada il musicista che è in noi ed evitare questi gesti, che possono risultare pericolosi;
  • usare i comandi vocali. Le mani vanno tenute sempre sul volante e quindi per cambiare stazione o musica oppure per regolare il volume è preferibile usare i comandi vocali. Se non ci sono, meglio cambiare canzoni o playlist in un’area di sosta o fermi al semaforo;
  • regolare il volume. Come già indicato è opportuno regolare il volume in modo che sia possibile ascoltare cosa accade intorno e sentire i rumori del traffico come frenate, clacson o sirene.
Articolo precedente

Scheda carburante elettronica per camion: cos'è e come funziona

comportamenti alla guida per la sicurezza stradale
Articolo successivo

Le migliori app per camionisti 2024 per guidare, parcheggiare e risparmiare

Nessun commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *