La Volvo si è sempre contraddistinta per la grande attenzione che ha riservato alla sicurezza e al comfort di guida per il conducente, sia per quanto riguarda le auto che i camion. Dopo aver calato nel 2020 un poker di modelli Volvo Trucks, l’azienda svedese recentemente ha svelato alcune funzionalità destinate a migliorare la sicurezza e la guidabilità dei camion in condizioni complicate, come le manovre in spazi ristretti o la presenza di manto stradale irregolare o poco aderente.

Pär Bergstrand, Heavy Duty Transmission manager di Volvo Trucks, ha dichiarato: “Grazie alle numerose modifiche intelligenti apportate sul cambio I-Shift, siamo riusciti a introdurre una gamma di nuove funzionalità volte a migliorare sicurezza, guidabilità e comfort. Ognuna di queste è pensata per garantire al conducente maggior controllo e facilità di guida in fase di manovra”.

Nello specifico le nuove funzionalità sono:

  • Terrain Brake;
  • Change Direction;
  • Active Grip Control;
  • Cruise Control.

Analizziamole nello specifico una per una.

Terrain Brake, la funzionalità al servizio dei Volvo Trucks per affrontare i terreni accidentati

Una delle funzionalità più interessanti si chiama Terrain Brake ed è pensata per affrontare una guida a basse velocità su terreni accidentati e irregolari. Quando il conducente inizia a frenare con la ruota collocata su un masso o un marciapiede, il mezzo rischia di slittare.

Terrain Brake invece, nel momento in cui il conducente alza il piede dall’acceleratore, in automatico aziona i freni. In questo modo il driver può effettuare piccoli movimenti con la massima precisione.

Come spiega Bergstrand, questa funzionalità risulta molto utile nelle guide fuori strada, come le miniere, i cantieri e in generale nelle superfici irregolari, ma anche in città per muoversi agevolmente tra marciapiedi e rallentatori.

Terrain Brake è disponibile su Volvo FH16 e su altri modelli dotati di assale anteriore motorizzato.

Change Direction

Change Direction è invece l’alleato ideale per effettuare manovre in spazi ristretti o per fare inversioni in zone di carico. In queste condizioni il conducente deve premere ripetutamente il pedale dell’acceleratore e del freno.

Per evitare questa noiosa alternanza, invece di azionare il freno il conducente può semplicemente inserire la retromarcia quando il camion si sta muovendo in avanti: ci penserà Change Direction a fermare il veicolo e avviare il movimento all’indietro quando opportuno. Questa funzionalità è presente sui Volvo FH, FM e FMX.

Active Grip Control

Su tutti i camion di serie per impieghi pesanti con trasmissione elettrica e su quasi tutti i camion dotati di motori Euro 6 è presente Active Grip Control.

Questa funzionalità migliora la stabilità del camion su terreni sdrucciolevoli. Nel caso in cui il camion dovesse slittare, si attivano diversi sensori che intervengono sul sistema di controllo mettendolo nelle condizioni di reagire in modo intelligente alla tipologia di superficie stradale.

Un ottimo sistema per ridurre i rischi di sbandata o di sovrasterzo quando il mezzo risulta eccessivamente scarico.

Cruise Control

Su tutti i veicoli di impieghi pesanti c’è infine il Cruise Control, che si può attivare ad una velocità ridotta a 4 km/h o addirittura a 2 km/h.

Tutte queste funzionalità, come osserva Bergstrand, migliorano la guida non solo nei cantieri, ma si rivelano estremamente efficaci anche in altre situazioni come il trasporto del legname e nelle tratte urbane.

Articolo precedente

Ansia da camionista: cos'è e come affrontarla

Articolo successivo

Aree di sosta per camionisti: da zona relax a incubo su strada

Nessun commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *